Home » Webzine

VoIP: telefonare via internet

francesco leonetti

Ciao! Sono Paki!(se avete fretta potete saltare il racconto e andare direttamente al sodo, cioè alla tabella delle tariffe dei software VoIP)

Ricordate Paki? E' quel personaggio che mi ha spiegato il podcasting. Ebbene, l'ho preso a lavorare con me. Mi aiuta nella tenuta e allestimento dei corsi e nello sviluppo di applicazioni web.
Oggi voglio farvelo conoscere di persona e gli voglio chiedere qualcosa su cui mi piacerebbe capire di più: il VoIP (voice over IP), e cioè come telefonare a tutto il mondo (cellulari compresi) facendo felici noi e non il tronchetto & soci.
Paki mi chiama qui ad Andria da Milano quasi ogni giorno e non spende un centesimo, tranne quando mi cerca sul cellulare, in quel caso qualche spicciolo lo spende pure lui.
Paga solo l'accesso ad internet, e poi basta. Mica male il Paki, no? Eccolo!

Eccomi, sono Paki!

Paki: Oh ciao Francesco, ancora parli da solo come un matto?
F.: Ue' ciao Paki, sì ero qui che chiacchieravo con i miei lettori...
Paki annuisce come si fa per non contraddire uno un po' "toccato".
F.: Senti un po', Pakino, a parte che anche tu non è che hai tutte le rotelle al posto giusto, ma capiti proprio a fagiuolo perché stavo parlando di quanto sei ganzo a usare internet per telefonare non solo a persone davanti al computer, ma anche ai loro telefoni fissi di casa o ufficio e persino ai cellulari. Spiega anche a loro quello che hai spiegato a me. Oh, vi assicuro che vale la pena provarci. Ho abbattuto - di molto - la mia bolletta!
Paki: Come vuoi, Francesco, adesso spiego queste robe ai tuoi lettori... mah!
F.: Grazie Paki! E mi raccomando: spiegare implica un poco di didattica, anche un poco, non fare come al solito che parli come se tutti noi potessimo decodificare l'intricata mappa cognitiva dei tuoi neuroni!
Paki: Eeeh?!
F.: lascia stare... spiega come funziona il VoIP, dai...
Paki: Dunque, funziona così: oggi tutti, o quasi tutti, quelli che vanno su Internet lo fanno con una banda larga. Tu c'hai la banda larga Francesco?
F.: non solo la banda ce l'ho larga, caro Paki, vai avanti e non mi mettere in mezzo nella spiegazione dai...
Paki: ok, allora con la banda larga ci possiamo permettere qualcosa di più rispetto a quando usavamo i modemacci a 56K. Ma non tanto per guardare video, la banda non è ancora sufficientemente larga per quelli...
F.: mentre per l'audio ci siamo, no?
Paki: appunto, l'audio lo possiamo far viaggiare tranquillamente in tempo reale!
F.: scusa ma perché c'è un tempo non reale? Finto? Tu fai cose a tempo finto?!
Paki: no, "tempo reale", è un modo di dire, significa che la cosa produce un effetto nello stesso istante in cui avviene, in diretta insomma...
F.: e allora di' "in diretta", no?
Paki: maro' France' quanto sei precisino, echepalle...
F.: ragazzo, siamo in "tempo reale" in questo articolo, non siamo qui a parlare da soli, quindi contegno! Continua la spiegazione. Abbiamo la banda larga e questo ci consente di farci viaggiare informazioni audio in diretta, fluidamente ed efficientemente
Paki: esatto! E questo ha favorito lo sviluppo di software che realizzano il trasporto della voce sullo strato internet attraverso il protocollo SIP
F.: aspe', al tempo. Mo' cominci ad andare per la tangente tua. Protocollo SIP? Che roba è? Non c'entra mica la vecchia SIP oggi diventata Telecom Italia?!
Paki: ma no! (Paki ridacchia) non è la SIP di una volta, SIP: Session Initiation Protocol. E' un protocollo ideato apposta per realizzare applicazioni di telefonia via internet, instant messaging, etc. Tutte le applicazioni che realizzano queste funzioni si basano in qualche modo sul protocollo SIP...
F.: e che sarebbe un protocollo?!
Paki: (si schiarisce nervosamente la voce pensando: "è un espertoweb...") dunque, un protocollo è un codice che definisce la modalità e le regole con cui un sistema "client" dialoga con uno "server" e viceversa. E' una specie di linguaggio interno tra i computer che permette a questi di dialogare in modo indipendente sia dal tipo di computer, sia dal sistema operativo usato. Grazie a questo linguaggio, insomma, un macintosh parla con un linux o windows, un mainframe con un palmare, eccetera. L'importante è che tutti condividano lo stesso "protocollo". Chiaro?!
F.: esempio?
Paki: Esempio... prendi il web, ad esempio! Hai fatto caso a quel "http://" che sta davanti all'indirizzo di un sito web? Tu scrivi "www.espertoweb.it" e il browser ci mette davanti "http://". Ti sei chiesto perché?
F.: Già, perché?
Paki: perché il tuo browser sta usando internet come strato fisico per accedere al server, ma usa il protocollo HTTP per dialogare con il programma del server che gestisce appunto le richieste di pagine web. Questo programma sul server si chiama "web server", appunto. Il più famoso è Apache (gli si brillano gli occhi). Se il browser e il web server non condividessero lo stesso protocollo, HTTP in questo caso, i due sistemi non potrebbero dialogare e tu non potresti andare in giro per siti web. Invece, grazie al protocollo HTTP, il tuo computer dialoga con il server senza problemi. Senza che né tu né lui vi preoccupiate del modello o tipo di computer, sistema operativo, browser che state usando. L'importante è che abbiate una cosa in comune: il protocollo.
F.: ho capito, Paki. Vedi che quando ti ci metti le cose riesci in qualche modo a spiegarle davvero? Va bene. Allora per consultare siti web e quindi far dialogare i nostri computer con i web server si usa il protocollo HTTP, e su di esso si basano i nostri "browser" come Internet Explorer, FireFox, etc. Mentre invece per fare conversazioni audio tra computer o persino tra computer e telefono fisso o cellulare...
Paki: e anche tra due telefoni fissi e/o celluari...
F.: ah sì?!
Paki: sì poi vedi...
F.: vabbé insomma per fare questo si usano altri programmi che sempre via internet dialogano utilizzando un linguaggio ad hoc, un protocollo ideato in modo congeniale a questo tipo di funzioni: SIP! E' bello che ci ricorda la nostra vecchia cara SIP ;) Ma vieni al dunque: quali sono questi programmi e quanto costano?
Paki: Ok, il più famoso ovviamente è Skype. Non costa niente. Scarichi il software, ti registri con un tuo account...
F.: account?
Paki: account, identificativo, username, insomma una specie di pseudonimo con cui ti identifichi univocamente.
F.: ok
Paki: dicevo, ti registri, aggiungi i tuoi amici alla lista dei contatti e puoi cominciare da subito a parlarci... GRATIS!
F.: sì però questi amici devono avere anche loro Skype e devono trovarsi davanti al computer nello stesso momento
Paki: vero. Però c'è anche il modo di chiamare con Skype un numero fisso o addirittura un cellulare, si chiama: SkypeOut. Per usarlo però devi acquistare un credito, una specie di "prepagato" che consumi tutte le volte che fai chiamate verso telefoni fissi e cellulari
F.: e quanto si spende in questo caso?
Paki: pochissimo: 1,7 centesimi al minuto, niente scatti alla risposta, niente di niente. Sia che chiami un telefono fisso di Roma, sia di Londra che di New York: 1, 7 centesimi al minuto.
F.: e se chiamo un cellulare?
Paki: in Italia 25 centesimi al minuto
F.: non male per il fisso, sul cellulare forse un poco caruccio. Ma oltre a Skype che altro c'è?
Paki: beh... c'è: VoipStunt che è ancora più vantaggioso, almeno per le chiamate verso i numeri fissi!
F.: cioè?
Paki: dopo aver come al solito scaricato il software, registrato l'account, etc. devi acquistare un credito di 10 Euro. Con questo credito puoi fare telefonate a qualunque numero fisso incluso in una lista di nazioni (tra cui Italia, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Germania, Stati Uniti etc.) a costo ZERO
F.: come... come, scusa?!
Paki: sì, chiami un qualunque numero fisso (di casa, ufficio, etc.) e non spendi un centesimo. Il credito di 10 euro viene intaccato solo quando chiami un paese non incluso nella lista "free". Però dopo quattro mesi te lo azzerano, se vuoi continuare ad usarlo devi rinnovare il credito con altri 10 euro.
F.: ah, ecco. Però è comunque conveniente: con 10 euro ogni quattro mesi posso fare telefonate gratis a qualunque numero fisso, cellulari no eh?
Paki: puoi chiamare anche i cellulari, però non più gratis: 23 centesimi al minuto
F.: Ah, quindi per chiamare un numero fisso è senz'altro meglio questo VoipStunt, mentre sul celluare è giusto un poco poco più conveniente di Skype. Senti, qualche altra alternativa?
Paki: beh, c'è Wengo, un prodotto francese molto simile a Skype, con dei prezzi però un pochino più bassi: 1 centesimo al minuto per chiamare un numero fisso e 18 centesimi al minuto per un cellulare!
F.: buono! Allora fino ad ora Wengo è il più economico per i cellulari, mentre VoipStunt per il fisso. Mentre le conversazioni sono per tutti i software gratis quando avvengono tra computer e computer e tra utenti che usano lo stesso software
Paki: esatto. Ma non finisce qui.
F.: altre alternative?!
Paki: certo! Attorno al VoIP stanno fiorendo società che offrono servizi telefonici alternativi. Ad esempio proprio tu che odi il fax, no? Non l'hai mai voluto comprare questo fax...
F.: vero! Però riesco comunque a mandare e ricevere fax!
Paki: esatto, grazie al servizio che ti ho fatto vedere. Ad esempio questo di Messagenet
F.: giusto! Grazie ai loro servizi mi sono addirittura definito un numero fisso su Roma e Milano, così chi vuole chiamarmi da quelle città può farlo come se stesse facendo una chiamata locale, in realtà la comunicazione viene automaticamente dirottata sul mio computer e io rispondo con un software VoIP come X-lite. Ma inoltre posso fare chiamate a numeri fissi e cellulari, con costi che sono persino più vantaggiosi di quelli di Skype, mi sembra: 1,67 centesimi al minuto per il fisso, e 20,5 centesimi al minuto per il cellulare
Paki: ma non dimentichiamo JaJah...
F.: JaJah?!
Paki: Sì, tariffe a parte, il loro servizio è il più geniale!
F.: perché?!
Paki: perché diversamente dagli altri software, per fare una telefonata con JaJah, non devi scaricarti alcun programma, né registrarti per avere un identificativo, etc., devi solo scrivere il numero di telefono del tuo apparecchio (cellulare o fisso) e il numero di telefono di chi vuoi chiamare (cellulare o fisso). Sentirai squillare il tuo apparecchio, appena alzi la cornetta squillerà quello del tuo amico e da quel momento in poi potrai parlare con la tariffa stabilita da JaJah che ti verrà addebitata sulla bolletta del tuo operatore locale.
F.: maddai! allora non ci sarebbe neanche bisogno di avere casse, microfono, etc. Vado sul loro sito, scrivo i due numeri di telefono e poi mi metto vicino al mio telefono e comincio a parlare quando squilla! Forte!! :)
Paki: che bella idea eh?
F.: bellissima! E le tariffe?
Paki: ti appaiono nel momento in cui scrivi i due numeri, prima di cliccare su "Call". Comunque, per chiamate in Italia, sono 2,4 centesimi al minuto per numeri fissi, e 19 centesimi al minuto per i cellulari.
F.: ah! Allora vediamo un po', riassumendo, per chiamate a cellulari mi conviene usare questo JaJah oppure Wengo, o anche Messagenet. Mentre per chiamare un fisso è meglio usare VoipStunt o Wengo. Skype non è così vantaggioso per le chiamate a telefoni fissi o cellulari.
Paki: vero. Guarda ti faccio una tabellina riassuntiva, così ti rendi conto meglio della cosa:



SoftwareCosto fisso (cent/min.)Costo cell.(cent/min.)Link alle tariffe
Wengo118tariffe
VoipStuntgratis
10 Euro forfettari ogni 4 mesi
23tariffe
JaJah2.419tariffe
Messagenet1.6720.5tariffe
Skype1.725tariffe


F.: Ottimo Paki, questa tabella ci voleva proprio. Ovviamente le conversazioni computer-computer sono sempre gratis per tutti questi software...
Paki: tranne che per JaJah che non prevede proprio nessun software e con cui quindi non puoi fare chiamate PC-PC
F.: ah già, certo. A proposito: ma questi programmi si possono usare da qualunque computer e con qualunque sistema operativo?
Paki: sì, a parte VoipStunt che al momento è scaricabile solo per Windows, tutti gli altri possono essere usati tranquillamente da Mac, Linux o Windows scaricando le rispettive versioni del software. Per JaJah, poi, ancora meglio, non dovendo scaricare alcun software è sufficiente che tu riesca ad accedere al loro sito con qualsiasi browser o sistema operativo.
F.: Ok, senti grazie Paki per questa chiacchierata, ora te ne torni a Milano?
Paki: sì, devo andare altrimenti perdo il treno.
F.: OK, vai. Oh, Paki, chiamami eh!

PS: l'illustrazione di Paki è di Agnese Bruno, che ringrazio caramente

comments powered by Disqus

I commenti precedenti

anonimo - 20/11/2012 19:02:48

Sei un grande...
Ve ne fossero di più al mondo di persone così...
Ohi poi io mi chiamo francesco, meglio di così
Grazie ancora
Un abbraccio

bruna de marco - 24/08/2011 20:20:39

grandi!
un articolo più esaustivo di così....
brancolavo nella giungla e invece oltre alla conoscenza tecnica che non è mai superflua, siete stati decisamente esemplificativi.
complimenti, davvero!!!

mario verdi - 16/02/2010 16:30:36

Interessante questo sito.
Ma per scaricare software tipo skype o altri da voi menzionati, per chiamare gratis da pc a pc, se non si dispone di licenze originali windows si va incontro a blocchi o altri problemi? per esempio ci sono casi in cui portando a riparare il pc, con il reset o per altri motivi si perde la licenza originale e il riparatore installa windows con un numero di licenza preceduto dalla dicitura Service Pack 3 che chissà cosa significa. Come comportarsi in questi casi?

ippolito - 29/05/2008 16:57:17

siete dei truffatori

salvo - 02/04/2008 22:32:35

Grazie,argomento spiegato alla grande e senza essere noiosi o pesanti

SCATIGNA LUCIANO - 10/06/2007 11:15:15

tutto chiaro e semplice da comprendere.
ma se uno vuoe la qualita assoluta da computer a computer c'è?
sono in africa a lavorare e quando chiamo a casa (bologna ) CAPITA SPESSO CHE SI SCONETTE O NON SI SENTE L'AUDIO.

ZANNY - 26/05/2007 16:49:06

scusate ma NETAPEL é il piu conveniente per i cellulari. PROVATE NETAPEL PARLI GRATIS CON I FISSI E I CELLULARI COSTANO 0.13 CENT

eros benacchio - 20/03/2007 23:17:54

ottio argomento spiegato alla grande e senza essere noiosi o pesanti.
Aggiungo che voipstunt gira anche sotto linux basta configurarlo con ekiga che è gratuito. Resta solo il problema che non vedi il credito residuo ma basta andare.
sul sito per verificare di tanto in tanto.
Prossimamente dimmi se riesci a fare anche fax direttamente con sw via voip.

Marina Vitone - 18/12/2006 11:18:32

Grazie, molto interessante.

DONATO CARAMIA - 30/06/2006 20:20:46

DOVRESTE PROVARE PARLA.IT E' VERAMENTE CONVENIENTE. CANONE DI CIRCA 19 Ä AL MESE E TELEFONATE AI FISSI GRATIS... SI' HAI CAPITO BENE . HO CHIAMATO L'INTERO ELENCO TELEFONICO DELLA MIA CITTA' GRATIS. I CELLULARI CIRCA 17 CENT. AL MIN SENZA SCATTO ALLA RISPOSTA.
SALUTI A TUTTI

Luigi Perotti - 22/05/2006 16:44:14

grazie per le tue informazioni precise e dettagliate. Volevo chiederti se dall'america chiamo con skypeout un cellulare in italia, paga anche chi riceve la mia telefonata? grazie ti saluto Luigi

ro pe - 29/04/2006 12:41:37

Pregevole iniziativa ma che ne diresti di inserire anche le tariffe Skypho? Mi sembrano molto più convenienti...attivazione gratis, numero geografico gratis, portabilità del numero (ovvero basta canone telecom...)

mariagiovanna - 01/04/2006 21:28:01

non voglio fare pubblicità, ma vi segnalo il mio caso: 2 contratti con 2 compagnie complementari.
telvia.it mi fornisce l'adsl flat(1 mega)per 30 euro al mese, su cui parla.it mi da il servizio voce per 18 euro al mese(iva e affitto vbox incluso). posso fare anche 1 milione di telefonate urbane ed interubane! per le internazionali c'è un prezzo speciale(al momento non lo ricordo)e chiamo i cellulari a 17 cent di euro al minuto senza scatto alla risposta!!posso chiamare e ricevere anche a computer spento(chi mi telefona paga a seconda della propria tariffa)e non ho nessun rapporto(tanto meno di canone)con telecom. ho fatto questa scelta perchè 1 anno fa dovevo mettere ex novo sia telefono che adsl e questa soluzione era la più economica(attivazione linea 96 euro contro i 150 telecom) che servisse la mia zona.

Francesca bar - 28/03/2006 23:37:27

Bene, avevo sentito già parlare di queste possibili chiamate gratis o quasi (con quello che costa il telefono!), ma solo grazie alla tua chiarezza saprò come fare. A presto.

cinqual - 23/03/2006 19:45:11

Ma... un telefono wireless venduto sul sito di Skype, può andar bene anche per gli altri operatori di telefonia Voip?
risposta di fleo:
no, almeno ad oggi.

cinqual - 22/03/2006 16:48:17

Per quello che ne sapevo, telefonia Voip si identificava con Skype. Ma è stato bello sapere che esistono alternative anche più valide... Una panoramica così chiara e semplice non l'avevo ancora mai letta

Silvia Pancotti - 19/03/2006 14:10:51

Ottima panoramica io usavo già Skype, ma ora le possibilità di personalizzare il proprio risparmio si dilatano notevolmente.
Grazie Francesco

ida taci - 18/03/2006 16:55:20

Bene mi è finalmente chiaro come funziona la cosa. Come al solito una storiellina piacevole con informazioni importanti. Francesco sei una forza.